Curiosità

Cura della camicia

P

er aver le camicie sempre in perfetto stato, bastano dei piccoli accorgimenti nel lavaggio, nello stiro e nella custodia.

Lavaggio
Dopo aver indossato la camicia, è consigliabile lasciarla in ammollo, per evitare il consolidamento di macchie e sporco. Dopodiché, si strofinano colli e polsi con sapone neutro e ripiegata a pacchetto con bottoni, colli e polsi all’interno, la si può mettere in lavatrice, evitando centrifuga e asciugatura, utilizzando un detersivo liquido sempre neutro. Per le camicie bianche, si consiglia di effettuare lavaggi separati e aggiungere, periodicamente, un prodotto sbiancante.

Stiro
Una camicia ben stirata è sinonimo di cura ed attenzione per se stessi, prima che verso gli altri. Per ottenere un buon risultato la camicia deve essere umida, per cui basta munirsi di uno spruzzino o meglio ancora di un nebulizzatore (come quello degli abbronzanti usati in spiaggia) e stirarla dal rovescio utilizzando una semplice piastra di teflon per evitare l’effetto lucido sul tessuto.
Si comincia dal collo, dall’estremità verso il centro, prima dal rovescio e poi dal dritto, mantenendo teso il colletto. Si prosegue con i polsini, da entrambe le parti, tirando in modo da distenderli. A seguire la manica, mantenendola ferma e seguendo le pieghe. Dopodiché si posizionano, prima le spalle e dopo con estrema cura i davanti (sia dalla rovescia che dal dritto), per finire poi con il dietro, seguendo con attenzione, pieghe e pince.

Custodia
E’ consigliabile lasciare le camicie appese per evitare quelle fastidiose e antiestetiche pieghe dovute a una custodia in cassetti.

cura della camicia
Shadow
cura della cravatta
Shadow

Cura della cravatta

O

gni cravatta ha un particolare fascino, legato al momento dell’acquisto, suscitato da profonde emozioni. E’ bene, quindi, aver cura delle proprie cravatte e adottare dei piccoli accorgimenti. Prima di tutto, non indossare mai una cravatta due giorni di seguito; poi, quando la si toglie, sciogliendo prima il nodo, si abbia cura di non appenderla, bensì di metterla su un piano e lasciarla “riposare”.
Essendo realizzata con un tessuto molto delicato, il ferro da stiro, è sconsigliato. Sarà sufficiente appenderla vicino a una fonte di vapore.
Infine, se durante un pranzo ci si macchia, è sufficiente tamponare immediatamente e recarsi in tintoria.

Curiosità